Commento al Vangelo

stampa

"E il Verbo si fece carne in mezzo a noi": il Natale esiste non perché ci sono le luminarie o ci facciamo gli auguri o ci sono giorni di vacanza o ci sentiamo più buoni. Il Natale esiste perché i cristiani celebrano l’Incarnazione

Quando nacque l’Avvento, la comunità cristiana sentì il bisogno di farsi accompagnare in questo tempo di preparazione da una figura significativa: Giovanni Battista. Come il Battista preparò gli Ebrei alla manifestazione del Messia così oggi il Battista accompagna la comunità celebrante nell’attesa della Parusia. Gesù ritornerà come giudice.

Gli scribi vogliono solo farsi vedere. La vedova, all’opposto, si colloca nella dimensione dell’essere. Per lei l’offerta non è una recita. E’ una privazione che si traduce in un dono