Editoriale

Le 17.17 del 13 maggio 1981 il mondo si è fermato, immobile su un urlo: “Hanno sparato al papa!”. Dell’attentato a Giovanni Paolo II si sono dette e scritte molte parole, fornite diverse spiegazioni a partire dagli stessi protagonisti. Ali Agca, l'attentatore, ha cambiato la sua versione 52 volte. Il Papa non ha mai cambiato la sua: “Una mano ha voluto uccidere; una mano ha deviato il colpo mortale”.

IN PRIMO PIANO

“Tra le righe del territorio”: quattro spettacoli/lezioni per raccontare momenti storici che hanno coinvolto il Friuli Venezia Giulia e le sue quattro province. In diretta on-line, fino al 13 maggio

 

Per la rassegna Lusignis, alle 18 "ruderi e ricostruzioni" l'attualità della lezione pasoliniana con la prof.ssa Antonella Tredicine

Il Santo del giorno

Meteo

Meteo Friuli Venezia Giulia