Attualità

"Kiev è sotto bombardamento. Ci sono scontri nel cuore della capitale. Purtroppo si contano vittime anche tra i civili. I soldati russi sono sulle strade centrali della città dove per tutta la notte ci sono stati esplosioni e spari e continuano ad esserci”. È il racconto drammatico da Kiev di don Taras Zheplinskyi, capo redattore del Dipartimento di comunicazione della Chiesa greco-cattolica ucraina. È arrivata anche qui la notizia dell’incontro ieri di Papa Francesco all’ambasciata russa presso la Santa Sede. “Noi crediamo che il Papa possa davvero riuscire laddove le diplomazie mondiali hanno fallito”

La Camera ha varato in via definitiva il disegno di legge costituzionale che introduce in modo esplicito nel testo della Carta l'impegno alla tutela dell'ambiente, intervenendo per la prima volta nella storia della Repubblica su uno dei primi 12 articoli, quelli che recano il titolo “Principi fondamentali”

La vita è un valore che appartiene a tutti e quindi certamente “sì al dialogo con tutti, ma la pietra di paragone per garantire alleanze vere è la tutela del diritto alla vita fin dal concepimento.

 One health, one earth. Stop food waste è il tema della 9^ Giornata Nazionale di Prevenzione dello spreco alimentare, in calendario sabato 5 febbraio. Gli eventi ufficiali sono in programma venerdì 4 febbraio dalle 10.30 in streaming (leggi per il link)

Alla fine la tempesta di nomi tuonati, apparsi e scomparsi come lampi, di folate di schede bianche, di non partecipazione al voto si è fermata solo quando è apparso all'orizzonte la consapevolezza che solo un timoniere avrebbe potuto portare in salvo la navicella Italia. E la ciurma si è compattata nel nome del condottiero Sergio Mattarella. Un bis voluto da 759 elettori al quale il già presidente ha risposto sì in nome del suo immenso senso del dovere.

" L’ultima sera, verso le 21, sono andato da lui, ha aperto gli occhi e con lo stesso immutato sorriso mi ha detto: ’Don Riccardo sei qua’ e poi si è come addormentato con le parole del Padre Nostro che stavamo recitando".

La plenaria dell'Assemblea di Strasburgo ha eletto la rappresentante popolare maltese a succedere allo scomparso presidente. Nel suo discorso riferimento ai cittadini, alla difesa dei diritti delle minoranze, alle migrazioni. "Contro ogni nazionalismo". Sull'aborto: "Assumo le posizioni dell'Europarlamento"

"La speranza siamo noi quando non chiudiamo gli occhi davanti a chi ha bisogno, quando non alziamo muri ai nostri confini, quando combattiamo ogni forma di ingiustizia". Sono parole del presidente del Parlamento Ue, pronunciate alla vigilia di Natale per augurare buone feste agli europei. Sassoli lascia un'eredità di parole e di azioni che aiuta a comprendere l'Europa di oggi e - forse - a intravvedere quella di domani