Portogruaro
stampa

Portogruaro: domenica 29 al Russolo: I Lions e il Rugby per l'inclusività

A sostegno del Rugby Portogruaro si sono così uniti Lions dei Distretti 108 Ta 2 e Ta3, rappresentati dai Clubs di Portogruaro, Concordia Sagittaria e Caorle, per dare vita ad una giornata che prevede anche uno spettacolo musicale, al Russolo con "I granelli di sabbia" una band che fa musica revival anni '60 e '70

Parole chiave: rugby (1), Inclusività (1), Lions (1)
Portogruaro: domenica 29 al Russolo: I Lions e il Rugby per l'inclusività

 

«Nel rugby, sport nobile e di intenso contatto fisico - afferma il presidente del Rugby Portogruaro, Walter Calcinotto, socio del Lions Club Caorle - lo spirito del collettivo è sapere che non puoi andare da nessuna parte se dietro non hai il sostegno dei tuoi compagni, il supporto di chi sta alle tue spalle, e inoltre puoi passare la palla solo a chi sta dietro a te.

Pertanto, con questo ideale, abbiamo pensato di organizzare un evento di sensibilizzazione, ma anche di allegria e divertimento, come impone il nostro “terzo tempo”, che possa dare chiaro il concetto della inclusività di tutti, in particolarmente delle persone con disabilità.»

 

A sostegno del Rugby Portogruaro si sono così uniti Lions dei Distretti 108 Ta 2 e Ta3, rappresentati dai Clubs di Portogruaro, Concordia Sagittaria e Caorle, per dare vita ad una giornata che prevede anche uno spettacolo musicale, che si terrà al Teatro “Luigi Russolo” di Portogruaro domenica 29 Maggio alle ore 20.45.

Protagonisti sul palco saranno “I Granelli di Sabbia” una band che fa divertire con la musica revival anni ’60 e ‘70, ma soprattutto sa animare e coinvolgere quante più persone sui principi dell'inclusività, in particolare dei giovani affetti da una qualsiasi disabilità.

 

Intenzione del Rugby Portogruaro è formare appunto una squadra che includa ragazzi con differenti abilità, seguendo l’invito rivolto al tutto il mondo della palla ovale da Francesco Grosso, Responsabile nazionale Promozione e Sviluppo della FIR, per un Progetto Rugby Integrato che accolga persone di varie competenze, capacità ed interessi e funga da strumento di inclusione e coesione sociale attraverso il Gioco del Rugby, con l’obiettivo specifico  che in ogni Club di Rugby in Italia esista il gruppo del Rugby Integrato e che, in tempi non troppo lunghi, ciò diventi, semplicemente, la normalità.

 

I fondi che verranno raccolti saranno destinati anzitutto alla formazione (con un corso specifico di 8 ore tenuto da istruttori della FIR) rivolta agli educatori/allenatori che si occuperanno dello sviluppo operativo del progetto e dell'attività in campo.

Poi serviranno materiali e attrezzature specifiche per praticare l’attività sportiva: palloni di varie misure, porta da rugby di formato ridotto, scalette per andature, sacconi da placcaggio, scudi imbottiti, ecc.

 

«L’auspicio è che molte persone partecipino all’evento di domenica 29 maggio al Teatro Russolo – conclude il presidente del Rugby Portogruaro Walter Calcinotto, affiancato dai presidenti dei Lions Club di Portogruaro Gianni Dovier, di Concordia Sagittaria Alvise Innocente e di Caorle Flavio Ineschi – perché oltre al puro divertimento dello spettacolo, sarà anche possibile diffondere il messaggio dell’inclusività nello sport, che come hanno ben dimostrato le scorse Paralimpiadi di Tokyo, si sta dimostrando un veicolo di emancipazione per tutte le persone, giovani e adulti, che vogliano superare i limiti fisici ma anche mentali e sociali causati dalla disabilità.

E il Rugby Portogruaro vuole contribuire a dare questa opportunità.»

Portogruaro: domenica 29 al Russolo: I Lions e il Rugby per l'inclusività
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento