Pordenone
stampa

Pordenone. nuova viabilità ospedale

È stato presentato ufficialmente il progetto definitivo esecutivo relativo agli interventi di riqualificazione della viabilità circostante l’Ospedale Civile Santa Maria degli Angeli di Pordenone. Si tratta di un’opera infrastrutturale dal quadro economico di 3,5 milioni di euro, di cui 2,6 milioni saranno coperti da contributo regionale e 900 mila euro da mutuo, contratto dal Comune di Pordenone.    

Parole chiave: Pordenone (804), Ospedale (25), Viabilità (5)
Pordenone. nuova viabilità ospedale

È stato presentato ufficialmente il progetto definitivo esecutivo relativo agli interventi di riqualificazione della viabilità circostante l’Ospedale Civile Santa Maria degli Angeli di Pordenone. Si tratta di un’opera infrastrutturale dal quadro economico di 3,5 milioni di euro, di cui 2,6 milioni saranno coperti da contributo regionale e 900 mila euro da mutuo, contratto dal Comune di Pordenone.      Come riportato nella relazione generale di progetto si tratta di “opere che seppur non vincolanti per il funzionamento del nuovo ospedale, rappresentano un miglioramento della situazione viaria esistente tale da permettere anche una miglior fruizione della nuova struttura sanitaria”.

     Di fatto, come emerge dall’esposizione dell’Amministrazione comunale che si è tenuta in Municipio, risulta palese la criticità della viabilità tutt’intorno all’Ospedale, prima ancora che il nuovo presidio ospedaliero sia in funzione, vista soprattutto la contiguità con la Cittadella della Salute. Questo progetto di viabilità intende migliorare la situazione che si presenta in conseguenza alla realizzazione di un Ospedale, importante non solo per la città di Pordenone ma per tutto il territorio circostante, voluto a tutti i costi dall’Amministrazione precedente proprio in un contesto fortemente urbanizzato, costretto tra via Montereale e vial Rotto, su cui si trova un altissimo numero di case ed edifici. Inoltre la progettazione della passata Amministrazione non aveva tenuto conto della viabilità e pertanto è stato necessario procedere con uno studio approfondito, che ha preso in considerazione anche le posizioni e le opinioni dei residenti.

     Nel progetto è prevista una nuova rotatoria tra vial Rotto e via Ungaresca, in corrispondenza dell’attuale mini rotatoria realizzata vicino al parcheggio nell’area del Magazzino Comunale. La nuova rotatoria a due corsie e intersezione a quattro braccia, permetterà di raccordare via Ungaresca, vial Rotto e la nuova bretella di collegamento con la Pontebbana e avrà una misura adeguata (40 metri di diametro e un anello circolatorio di 7 metri), completa di percorsi ciclopedonali di raccordo con la viabilità esistente e

illuminazione con lampade a Led.

     Il progetto prevede la riqualificazione di via Montereale nel tratto tra la Pontebbana e via del Traverso con il rifacimento della segnaletica orizzontale che prevederà l’inibizione di tutte le svolte a sinistra, per chi procede in direzione nord, fatta eccezione per via dell’Aviere di fronte all’attuale ingresso dell’Ospedale, in cui NON si prevede l’eliminazione del semaforo e sul cui incrocio sarà istituito l’obbligo di svolta a destra per chi si immette su via Montereale. Questa via sarà inoltre rientrerà nel 3° lotto delle asfaltature in città.

     Verrà realizzata una fermata dei bus in prossimità del parcheggio dell’Ospedale, con una pensilina attrezzata, marciapiede rialzato e pensilina metallica per il riparo dell’utenza. Si procederà poi con la riqualificazione di vial Rotto, sia nella infrastruttura viaria che impiantistica, con la realizzazione di una pista ciclabile larga 2,5 metri posta a lato delle abitazioni e separata dalla carreggiata stradale da un’aiuola insormontabile. Dal lato dell’Ospedale sarà realizzato invece un camminamento pedonale e verranno mantenuti 35 stalli a parcheggio. In corrispondenza delle intersezioni a raso tra vial Rotto e le vie di ingresso e uscita del Pronto Soccorso, verrà installato un impianto semaforico e attraversamento pedonale.

     La curva di vial Rotto verso via San Quirino sarà messa in sicurezza e resa meno “a gomito” grazie alla demolizione del muro di confine con l’area Ospedaliera, così da presentare la larghezza sufficiente per realizzare la pista ciclabile, tre stalli per le auto e gli alloggiamenti per i cassonetti. Infine presso la curva si provvederà alle piantumazioni di piante con fioriture di pregio.

     Il progetto prevede la realizzazione della pista ciclabile su vial Rotto sul lato delle abitazioni per garantire maggiore sicurezza. Attraverso uno studio approfondito, gli uffici infatti avevano valutato la possibilità di realizzarla sul lato dell’Ospedale, così da accogliere le richieste formulate da alcuni residenti, ma la soluzione non è risultata tecnicamente possibile poiché su quel lato vi è l’uscita delle auto dal parcheggio (auto che saranno sicuramente in numero maggiore rispetto a quelle che in una giornata possono uscire dagli accessi delle abitazioni poste sull’altro lato) e soprattutto l’ingresso e l’uscita delle ambulanze e dei mezzi diretti al Pronto Soccorso, che costituiscono un’importante fonte di rischio e pericolo per i ciclisti, se avessero impegnato la ciclabile su quel lato. Per gli stessi motivi di sicurezza, la soluzione individuata è stata caldeggiata anche dalla FIAB.

     Entro il 2024 si conta di completare le procedure di esproprio e l’affidamento dei lavori così da iniziare i lavori con i primi mesi del 2025 e completarli entro l’anno. Il Comune ha in progetto di indire un incontro con i residenti per presentare loro i lavori e si impegnerà in tutti i modi di portare avanti quest’opera viaria causando il minor disagio possibile a chi abita in quest’area.

Fonte: Comunicato stampa
Pordenone. nuova viabilità ospedale
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento