Pordenone
stampa

Narrativa: si discute del romanzo di Lea Ypi

Ultimo appuntamento di “Narratori d’Europa” a cura dell’Irse di Pordenone, quello di giovedì 23 febbraio alle 15.30, dedicato alla scrittrice albanese che riporta il lettore agli anni Ottanta e al socialismo di stato del suo Paese

Parole chiave: Casa dello Studente Zanussi (1), Lea Ypi (1), Irse (19), Narratori d'Europa (2), Pordenone (803)
Lea Ypi a Pordenone per Narratori d'Europa

Giunge a conclusione giovedì 23 febbraio, alle 15.30 in presenza alla Casa dello Studente – Auditorium Lino Zanussi, la 15^ edizione di “Narratori d’Europa”, il ciclo di incontri sugli autori e sui romanzi promosso dall’IRSE, Istituto Regionale di Studi Europei, a cura di Stefania Savocco, per il coordinamento di Eleonora Boscariol. Un format che da quindici anni favorisce la condivisione e il commento incrociato delle letture e che in questa edizione 2023 si focalizza sulle inquietudini del passaggio dall’adolescenza all’età adulta, nel contesto della storia e degli accadimenti del nostro tempo, dalla seconda metà del Novecento alla più viva attualità. “Dai Boomers alla Generazione Z, diventare adulti in mondi difficili” è il sottotitolo di Narratori d’Europa 2023 che ha anche previsto, per ogni incontro, un momento specifico di confronto sui temi del romanzo tra Boomers e Generazione Z, con interviste doppie curate da Piero Dal Poz, giovane speaker di Radio Ca' Foscari. Giovedì 23 febbraio, dunque, quarto e ultimo incontro: si parlerà di “Libera. Diventare grandi alla fine della storia” (Feltrinelli 2022), il romanzo dell’autrice albanese Lea Ypi che ci riporta agli Anni Ottanta, e ad una vita scandita dalle promesse del socialismo di stato dell'Albania: un futuro preordinato, in cui si può crescere al sicuro tra compagni entusiasti. Fino al giorno in cui la stessa autrice si ritrova aggrappata a una statua di pietra di Stalin, appena decapitata dalle proteste degli studenti: il comunismo non è riuscito a realizzare l'utopia. Con una nonna elegante, intellettuale e francofona, un padre che crede nei movimenti sociali del Sessantotto e una madre thatcheriana ultraliberista, Lea cresce attraversando tempi di rivoluzioni e disorientamento, la sua è una storia di liberazione dalle menzogne. La più dolorosa è quella che si svela con il crollo del regime: il progetto di costruzione di una società giusta è degenerato nella dittatura. L’accesso all’incontro è libero, è anche possibile assistere all’appuntamento in diretta streaming. Il programma dettagliato con prenotazioni sul sito https://bit.ly/IRSE_NarratoriEuropa15

Fonte: Comunicato stampa

Media

Narrativa: si discute del romanzo di Lea Ypi
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento