Pordenone
stampa

Irse: premiazione venerdì 3 luglio

Irse: l’effetto coronavirus ha indotto gli organizzatori a posticipare la consegna dei lavori, ma ora ci siamo. Appuntamento al 3 luglio alle 10

Parole chiave: Premiazione (1), Irse (8), Europa (30), Giovani (30)
Irse: premiazione venerdì 3 luglio

L’irruzione della pandemia Covid-19 nella quotidianità di ciascun individuo, nel lavoro, nelle relazioni sociali, nelle famiglie, ha avuto come effetto la necessità di introdurre un nuovo ragionamento che riguarda anche questioni inderogabili e inevitabili. Un frangente, quello del coronavirus, che assieme alle politiche europee sull’ambiente ha pervaso l’edizione 2020 del Concorso internazionale Europa&Giovani2020/Europe&Youth 2020 promosso dall’IRSE-Istituto regionale studi europei del Friuli Venezia Giulia, edizione più che mai importante quest’anno per la profondità e la qualità delle riflessioni che i partecipanti hanno proposto nel misurarsi su dodici tematiche che avevano come filo conduttore l’urgenza di riflettere intorno alle sfide ambientali e sociali del nostro tempo. Contributi che rafforzano lo status di Pordenone come capitale dei giovani europei, capace di concentrare su di sé le riflessioni più attuali e pregnanti, nonché lo sguardo e l’attenzione delle nuove generazioni.

L’effetto coronavirus ha indotto gli organizzatori a posticipare la consegna dei lavori, una scelta che ha permesso di registrare in diretta dalla penna dei giovani attraverso i loro scritti, quanto Covid-19 abbia influito sul modo di intendere la società. Al Concorso che tradizionalmente si rivolge a diverse fasce di età, hanno risposto 33 studenti universitari, 54 delle Scuole Secondarie di Secondo Grado, 36 studenti delle Scuole Secondarie di Primo Grado e delle Primarie. Lavori che provengono da tutta Italia e dall’estero, in particolare quelli proposti da studenti universitari iscritti a diversi atenei italiani ed esteri (Strasbourg, e Palacky University Olomouc – CZ -, Leiden University-Midlle Eastern Studies e da Technische Universität München). Significativa la diffusione italiana anche per quanto riguarda gli studenti delle scuole superiori che hanno partecipato al concorso, con elaborati provenienti da numerose province; di grande valore anche la partecipazione dei ragazzi di primarie e secondarie di tutto il Friuli Venezia Giulia. Ragazzi e giovani cui va il merito di essersi confrontati con le più importanti istanze del nostro tempo e che verranno premiati in una cerimonia rigorosamente “online” trasmessa sulla pagina Facebook Irse Scopri Europa venerdì 3 luglio alle 10 che rimarrà fruibile anche successivamente. Dopo una breve presentazione del concorso, interverranno i dieci premiati primo premio pari merito della categoria Universitari e del primo premio scuola secondaria di secondo grado scuole superiori, con “incursioni” di saluto di alcuni dei sostenitori: Regione, Comune di Pordenone, Fondazione Friuli.

 La sostenibilità tout court è stato il filo conduttore dell’edizione 2020 del concorso: dai consumi alimentari, alle nuove forme di mobilità urbana, così come alle proposte di rimodulazione delle politiche fiscali nell’analisi dei fenomeni di evasione. E ancora la sostenibilità del concetto di privacy quando si tratta degli enormi flussi di informazioni personali e tutto il capitolo relativo alla gestione dei Big Data con il rischio intrinseco definito “capitalismo della sorveglianza”. E ancora, intelligenza artificiale, difesa dei libri e della cultura.

Il bando per l’edizione 2021 sarà online al www.centroculturapordenone.it/irse e potrà essere richiesto dal mese di novembre 2020  a IRSE  Tel. 0434/365326   irse@centroculturapordenone.it

Irse: premiazione venerdì 3 luglio
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento