8xmille
stampa

Pordenone: la Caritas e l'Emporio solidale

L'emporio é un modo "creativo" di fornire un aiuto alimentare alle persone bisognose. E' un un piccolo negozio di vicinato di 120 mq. Vi entrano quotidianamente una trentina di famiglie. Funziona grazie al volontariato di molti e nasce dalla partecipazione di tutte le realtà caritative di Pordenone (Caritas, Croce Rossa Pordenone, Chiesa Evangelica Battista di Pordenone, Società San Vincenzo de Paoli).

Parole chiave: Spesa solidale (1), Cariats (2), 8xmille (5)
Pordenone: la Caritas e l'Emporio solidale

L'emporio é un modo "creativo" di fornire un aiuto alimentare alle persone bisognose. E' un un piccolo negozio di vicinato di 120 mq che si trova a Pordenone in via Montereale 1, adiacente alla Locanda (Dormitorio, un altro progetto sostenuto grazie ai fondi 8 per mille). Il nostro emporio è uno degli oltre 300 negozi sparsi in Italia, inaugurato nel febbraio 2019 é caratterizzato dalla partecipazione di tutte le realtà caritative di Pordenone (Caritas, Croce Rossa Pordenone, Chiesa Evangelica Battista di Pordenone e Società San Vincenzo de Paoli) con i loro centri di ascolto e volontari.

Di fatto l'emporio vive di volontariato: persone animate da spirito di servizio che incontrano le persone nei centri di ascolto; i volontari del progetto Siticibo Banco Alimentare di Pordenone che recuperano prodotti in scadenza destinati allo scarto dai supermercati aderenti(nel 2021 recuperati kg 56721) e li consegnano in emporio ogni primo pomeriggio, e un altro gruppo che assieme all'operatore sistema la merce recuperata e allestisce il negozio per i "clienti" che vengono a fare la spesa. 

Ognuno si spende per far sì che il negozio risulti accogliente, chi servendo frutta, verdura, pane e suggerendo ricette o imparandone di nuove, chi dedicandosi ai piccoli amici dello spazio bimbi, oppure rifornendo gli scaffali e occupandosi di logistica, o facendo il cassiere. Senza la loro preziosa opera sarebbe impensabile gestire un emporio e soprattutto  mancherebbe uno degli elementi distintivi di un qualunque negozio, la capacità di tessere le relazioni che si instaurano tra i centri di ascolto, i beneficiari e l'emporio permettono di sfruttare al meglio le opportunità e le risorse disponibili. L'altro che la tessera è caricata con i punti che il centro di ascolto carica mensilmente al beneficiario, in funzione dei componenti del nucleo famigliare, valutando la situazione  economica e altre problematiche ed esigenze particolari. 

Quotidianamente entrano in emporio una media di 30 famiglie, ed è bello vedere i figli che crescono e le famiglie che si allargano, qualcuno passa dopo anni per un saluto e diventa volontario a sua volta.

I numeri del 2021: 22 i volontari, 4.391 le ore di lavoro, 309 i nuclei familiari che si sono serviti per un totale di 604 adulti e 333 minori.

Grazie al sostegno dell'8 per mille tutto questo é possibile, il finanziamento viene anche utilizzato per acquistare prodotti per l'igiene della persona e della casa, prodotti per l'infanzia e prodotti che il Banco Alimentare di Udine non riesce a fornire.

E grazie anche al sostegno della comunità, cittadini, imprese profit e non, riusciamo a garantire un buon assortimento negli scaffali e varietà, cercando sempre di essere sempre pronti a raccogliere nuove sfide ed esigenze nuove emergenti. 

Tatiana Pillon, referente Emporio

Media

Pordenone: la Caritas e l'Emporio solidale
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento