Nelle Parrocchie
stampa

Maggio mese del rosario: Portogruaro e portogruarese

La preghiera del Rosario è una ’Via’ concreta, personale e della famiglia, per vivere con Gesù, per rimanere con lui e la Madre sua, in serena compagnia. È preghiera contemplativa

Parole chiave: Maggio (17), Rosario (15), Maria (23), Parrocchie (15), Portogruaro (80)
Maggio mese del rosario: Portogruaro e portogruarese

La preghiera del Rosario è una ’Via’ concreta, personale e della famiglia, per vivere con Gesù, per rimanere con lui e la Madre sua, in serena compagnia. È preghiera contemplativa. Consente di immergersi nella vita di Gesù. È preghiera che si alimenta ai misteri della vita del ’Maestro’ e nello stesso tempo chiede un aiuto, un’intercessione, alla Madre sua. Chiede a Lei di raccontarci i ricordi di Lui, impressi nel suo cuore. Ella, con la preghiera del Rosario, ci richiama all’essenziale: ’Fate quello che vi dirà!’ (Giovanni 2,5).
Il rosario può essere definito la ’preghiera di Gesù’ tipica del mondo occidentale. È, secondo le nostre caratteristiche, più ricca di parole. Gli ’Orientali’, più mistici, riescono a concentrarsi su poche parole. In Oriente, la ’preghiera di Gesù’ è ripetitiva, ma esprime la concentrazione del cuore. Il Rosario esprime l’arte della preghiera dell’Occidente, sperimentata nei secoli, da tanta parte del popolo cristiano.
Il Rosario è meditazione del mistero dell’amore. È impregnare di Cristo la propria vita e il mondo: ’Per me il vivere è Cristo’ dice Paolo (Filippesi 1,21). Il Rosario è catena d’amore che unisce tutti coloro che amano Gesù e Maria. Di quanti vivono all’unisono con la Chiesa. I grani del Rosario rappresentano gli anelli tra Dio e gli uomini. Il Rosario è forza d’amore e protezione contro il male, un annuncio di pace.
La preghiera, come insegna la Chiesa, ha una potenza positiva, per la salute psichica e fisica della persona; ne aumenta le difese; rasserena; mette il cuore in pace, con Dio e con i fratelli. Potrebbe ridiventare il colloquio abituale con Maria, per un motivo in più: per mantenere la salute fisica e psichica, per recuperarla. Queste sono alcune ’motivazioni’, a sostegno della pratica del ’fioretto’ nel mese di maggio.

PORTOGRUARO
Sant’Andrea e Sant’Agnese. Il rosario si recita ogni giorno, dal lunedì al venerdì, alle 18 in Chiesa San Giovanni, prima della messa delle 18.30. Dal lunedì al venerdì, alle 20, anche nella chiesetta di Santa Elisabetta - parrocchia di Sant’Agnese.
Venerdì 31 maggio è prevista la chiusura del mese mariano e dell’anno catechistico, alle 20.45, con la recita del ’Rosario meditato’ in Duomo. Segue la processione ’aux flambeaux’ fino all’Oratorio, con l’affido a Maria di tutte le attività estive; con la consegna della maglietta del Grest ai nuovi animatori, con momenti di animazione e col gelato per tutti, offerto dalla parrocchia.
Vengono posti sotto il manto di Maria anche i ragazzi e ragazze che si accosteranno per la prima volta all’eucaristia, circondati dalle rispettive famiglie e catechiste, col parroco don Giuseppe. Così pure gli adolescenti e giovani che riceveranno la conferma del dono dello Spirito Santo, col sacramento della cresima. L’intercessione di Maria viene invocata anche sui volontari che si stanno impegnando nel servizio di solidarietà, a favore delle famiglie e di quanti si trovano in situazioni di difficoltà. E’ stato infatti riaperto il Centro di Ascolto Caritas con ’vecchi’ e nuovi volontari. Al proposito, la ’Caritas Diocesana’ ha già tenuto degli incontri di formazione. La sede del servizio Caritas è in Oratorio San Pio X - il mercoledì 9-12 e 15-18.

San Nicolò. Da mercoledì 2 maggio, il rosario si recita in chiesa alle 17.30, dal lunedì al sabato.
Sotto il manto di Maria vengono posti in particolare i bimbi accolti nella comunità col battesimo; le nuove coppie sposi; il gruppo di 3^ elementare che sabato 11, alle 14.30, si accosta per la prima volta alla confessione; quanti, domenica 12, parteciperanno alla ’Festa della Mamma’; i gruppi della catechesi, che domenica 19 maggio, concludono l’anno catechistico, nella messa delle 11; gli adolescenti e giovani che domenica 26 maggio, alle 11, riceveranno la conferma del dono dello Spirito Santo con la cresima, accompagnati dalle catechiste, con don Elvio; dai padrini, dai genitori e dalla comunità; i ragazzi che domenica 2 giugno si accosteranno per la prima volta all’eucaristia, nella messa delle 11; i fanciulli della Scuola parrocchiale dell’Infanzia che domenica 9 giugno, concludono l’anno, con la messa nel prato della medesima scuola (ore 11). Ma sotto il manto di Maria vengono posti anche gli ’anziani’ e quanti non hanno fatto in tempo a diventare tali, per la prematura scomparsa. Hanno aiutato a scoprire il valore del rispetto e della cura della vita: del malato, delle persone fragili e di quanti li hanno sostenuti e li accompagnano.

Santa Rita. Il rosario, da lunedì a venerdì, si recita in chiesa di San Antonio alle 17 e in parrocchiale alle 18. La comunità di Santa Rita ha la consuetudine di raccogliersi davanti all’immagine della ’Regina per la Pace’, come sottolinea il parroco don Livio, per invocare il dono della pace nel mondo, riconoscenti del fatto che la Madonna aveva protetto i cittadini portogruaresi durante la guerra del 1940-45. Tutt’ora la recita del rosario è segnata dalla sofferta e pressante preghiera per la pace.
Anche il cammino per le celebrazioni in onore di Santa Rita, patrona della comunità, è affidato all’accompagnamento di Maria. Si celebra con solennità da martedì 21 a domenica 26 maggio, secondo il programma che verrà ripreso la prossima settimana e che prevede anche la presenza del Vescovo diocesano Giuseppe Pellegrini, domenica 26 maggio, al canto dei Vespri e alla processione delle 17.

Beata Maria Vergine Regina. Nel mese di maggio il parroco don Andrea incoraggia la recita del rosario in famiglia. Oppure in parrocchia alle 17.50. Inoltre, nei cinque mercoledì del mese, per rinsaldare il senso di appartenenza alla comunità, viene recitato nel parchetto dell’oratorio alle 20.30 animato come da seguente calendario: il 1°: gruppi dei bambini di seconda e terza elementare; l’8: con i gruppi di quarta elementare; il 15: quinta elementare; il 22: gruppi delle medie; il 29: conclusione festosa, con la recita del rosario nel piazzale della chiesa, presenti tutti i gruppi del catechismo, con catechisti, genitori e nonni. Al termine ci sarà una sorpresa. Se alcune famiglie sono disponibili alla recita del rosario nella propria via o cortile, lo possono segnalare in parrocchia.
Sotto il manto di Maria verranno posti anche i fidanzati della parrocchia e del portogruarese, che in settembre inizieranno il cammino formativo, con incontri settimanali - per informazioni telefonare al 339.1215378.

CONCORDIA U.P.
Il rosario si recita a Paludetto il martedì e giovedì, alle 17; a Cavanella il lunedì e giovedì, alle 17.30; in Tavella tutti i giorni alle 20.30; al Capitello di San Antonio dal lunedì al venerdì alle 20.30; al Sacello dei Santi Martiri tutti i giorni alle 14.30; al Capitello del Sacro Cuore: il lunedì, mercoledì e venerdì alle 14.30; alla Chiesa di Loncon: il venerdì alle 17.30.
Sindacale: alla parrocchiale: lunedì, martedì, giovedì e venerdì alle 20.30; il mercoledì sera si recita nelle vie, indicate di volta in volta.
Teson: alla parrocchiale: il martedì sera si recita nelle vie, indicate di volta in volta; a Mazzolada, presso le ex-scuole elementari, il martedì e venerdì alle 18; alla chiesetta di Maria Bambina il lunedì e giovedì alle 15.
Si recita inoltre lungo le vie, alle 20.30, come da programma riportato sul ’Canta Cammina’. Quanti desiderano inserirsi nel progetto mariano, possono telefonare la disponibilità al 0421.270269 (al mattino).
Sotto il manto di Maria verranno posti anche i ragazzi che si accostano per la prima volta all’eucaristia, in cattedrale, sabato 4 maggio alle 17.00 e domenica 5, alle 11.15; e domenica 12 alle 11.15. Così pure i fedeli che lunedì 1 maggio partecipano alla festa patronale, nella parrocchia di San Giuseppe lavoratore, a Sindacale, con la messa alle 10, con alcune prime comunioni e cresime; la processione e la benedizione degli automezzi e la benedizione e inaugurazione delle nuove vetrate, dedicate al tema dei Sacramenti. Venerdì 3 maggio, in cattedrale, c’è un incontro dedicato ai genitori con bambini di prima comunione.

FOSSALTA DI P. In parrocchia San Zenone a maggio il rosario si recita alle 20 fino al 10 in chiesa, poi itinerante (vedi sito parrocchia). In caso di maltempo, quel giorno, il rosario viene recitato in chiesa. Quanti non possono partecipare, sono invitati, da casa propria, spiritualmente, ad unirsi alla comunità.
Vengono posti sotto il manto di Maria anche i bimbi che domenica 5 maggio ore 11 si accostano per la prima volta all’eucaristia; e il gruppo di adolescenti che domenica 19 maggio alle 11 ricevono il sacramento della confermazione.
La Caritas parrocchiale raccoglie generi alimentari di prima necessità, sabato 4 maggio in canonica, ore 10-12.
Domenica 26 maggio, il comitato genitori della Scuola materna parrocchiale, organizza la distribuzione delle torte, fuori dalla chiesa, al termine delle messe.
Mercoledì 31, la chiusura del mese mariano prevede la celebrazione della messa nella chiesa parrocchiale alle 20. Mentre i fanciulli della Scuola dell’infanzia parrocchiale ’L. Zannier’ festeggiano la conclusione dell’anno, con la messa alle 17.45; segue un concerto; la consegna dei diplomi e un brindisi condiviso, con le rispettive famiglie.

SAN MICHELE AL T. Nel mese di maggio viene proposta la recita itinerante del rosario, alle 19, presso i vari capitelli che impreziosiscono la devozione popolare dei fedeli. Nel foglio parrocchiale vengono indicati i rispettivi giorni, per la pratica mariana.
Sabato 4, alle 14,30 sono attese in parrocchiale tutte le classi del catechismo, con le catechiste e le famiglie. Al termine: la lettura dell’atto di affido dei protagonisti, alla Beata Verine Maria.
In parrocchia ci sono i seguenti capitelli: a San Michele vecchio (via Don Bosco); quello della Madonna dell’Acqua (via Fermi); di Sant’Anna; del "Signorut" (via Marango); della Casa di riposo Ida Zorutti; dell’Asilo (dedicato a Maria Ausiliatrice); della chiesetta di San Filippo Neri.
Venerdì 31, ci sarà l’appuntamento in parrocchiale col tradizionale dono dei fiori, in onore della Madonna della Salute, presenti le classi del catechismo. L’iniziativa, così articolata, è giunta al quarto anno, con una larga adesione di fedeli.

CINTO C. A San Biagio, il rosario si recita alle 20 tutti i giorni, tranne il sabato. Alla Madonna Persiana: alle 20; a Sant’Antonio: dal lunedì al sabato alle 19; alla Concezione: dal lunedì al venerdì, alle 20. Presso la famiglia Coltro (in via Torino) il martedì e giovedì alle 20.

LISON. Alle ore 19: domenica 5 in via Caduti; lunedì 13 da Munaretto; domenica 19 al Bar Lison; domenica 26 in via Canne Viole.

PRADIPOZZO. In Cimitero alle 20.30 tutti i lunedì. I vari mercoledì, alle 20.30, nelle seguenti località: 8: in via Martiri di Marcinelle; 15: in via Fornace; 22: via San Biagio; 29: alla Pesa di via Caseratte, con tutte le classi del catechismo, a chiusura dell’anno formativo.

Settimo. In chiesa, dal lunedì al venerdì ore 20.

SUMMAGA. In Abbazia, il sabato alle 17.30, come pure dopo le messe feriali. In via Noiare, i martedì ore 16; a San Padre Pio, i mercoledì, alle 17. Alla Madonna della Pace, i mercoledì, alle 18. A Santa Elisabetta i giovedì, alle 18.

a preghiera del Rosario è una ’Via’ concreta, personale e della famiglia, per vivere con Gesù, per rimanere con lui e la Madre sua, in serena compagnia. È preghiera contemplativa. Consente di immergersi nella vita di Gesù. È preghiera che si alimenta ai misteri della vita del ’Maestro’ e nello stesso tempo chiede un aiuto, un’intercessione, alla Madre sua. Chiede a Lei di raccontarci i ricordi di Lui, impressi nel suo cuore. Ella, con la preghiera del Rosario, ci richiama all’essenziale: ’Fate quello che vi dirà!’ (Giovanni 2,5).
Il rosario può essere definito la ’preghiera di Gesù’ tipica del mondo occidentale. È, secondo le nostre caratteristiche, più ricca di parole. Gli ’Orientali’, più mistici, riescono a concentrarsi su poche parole. In Oriente, la ’preghiera di Gesù’ è ripetitiva, ma esprime la concentrazione del cuore. Il Rosario esprime l’arte della preghiera dell’Occidente, sperimentata nei secoli, da tanta parte del popolo cristiano.
Il Rosario è meditazione del mistero dell’amore. È impregnare di Cristo la propria vita e il mondo: ’Per me il vivere è Cristo’ dice Paolo (Filippesi 1,21). Il Rosario è catena d’amore che unisce tutti coloro che amano Gesù e Maria. Di quanti vivono all’unisono con la Chiesa. I grani del Rosario rappresentano gli anelli tra Dio e gli uomini. Il Rosario è forza d’amore e protezione contro il male, un annuncio di pace.
La preghiera, come insegna la Chiesa, ha una potenza positiva, per la salute psichica e fisica della persona; ne aumenta le difese; rasserena; mette il cuore in pace, con Dio e con i fratelli. Potrebbe ridiventare il colloquio abituale con Maria, per un motivo in più: per mantenere la salute fisica e psichica, per recuperarla. Queste sono alcune ’motivazioni’, a sostegno della pratica del ’fioretto’ nel mese di maggio.

PORTOGRUARO
Sant’Andrea e Sant’Agnese. Il rosario si recita ogni giorno, dal lunedì al venerdì, alle 18 in Chiesa San Giovanni, prima della messa delle 18.30. Dal lunedì al venerdì, alle 20, anche nella chiesetta di Santa Elisabetta - parrocchia di Sant’Agnese.
Venerdì 31 maggio è prevista la chiusura del mese mariano e dell’anno catechistico, alle 20.45, con la recita del ’Rosario meditato’ in Duomo. Segue la processione ’aux flambeaux’ fino all’Oratorio, con l’affido a Maria di tutte le attività estive; con la consegna della maglietta del Grest ai nuovi animatori, con momenti di animazione e col gelato per tutti, offerto dalla parrocchia.
Vengono posti sotto il manto di Maria anche i ragazzi e ragazze che si accosteranno per la prima volta all’eucaristia, circondati dalle rispettive famiglie e catechiste, col parroco don Giuseppe. Così pure gli adolescenti e giovani che riceveranno la conferma del dono dello Spirito Santo, col sacramento della cresima. L’intercessione di Maria viene invocata anche sui volontari che si stanno impegnando nel servizio di solidarietà, a favore delle famiglie e di quanti si trovano in situazioni di difficoltà. E’ stato infatti riaperto il Centro di Ascolto Caritas con ’vecchi’ e nuovi volontari. Al proposito, la ’Caritas Diocesana’ ha già tenuto degli incontri di formazione. La sede del servizio Caritas è in Oratorio San Pio X - il mercoledì 9-12 e 15-18.

San Nicolò. Da mercoledì 2 maggio, il rosario si recita in chiesa alle 17.30, dal lunedì al sabato.
Sotto il manto di Maria vengono posti in particolare i bimbi accolti nella comunità col battesimo; le nuove coppie sposi; il gruppo di 3^ elementare che sabato 11, alle 14.30, si accosta per la prima volta alla confessione; quanti, domenica 12, parteciperanno alla ’Festa della Mamma’; i gruppi della catechesi, che domenica 19 maggio, concludono l’anno catechistico, nella messa delle 11; gli adolescenti e giovani che domenica 26 maggio, alle 11, riceveranno la conferma del dono dello Spirito Santo con la cresima, accompagnati dalle catechiste, con don Elvio; dai padrini, dai genitori e dalla comunità; i ragazzi che domenica 2 giugno si accosteranno per la prima volta all’eucaristia, nella messa delle 11; i fanciulli della Scuola parrocchiale dell’Infanzia che domenica 9 giugno, concludono l’anno, con la messa nel prato della medesima scuola (ore 11). Ma sotto il manto di Maria vengono posti anche gli ’anziani’ e quanti non hanno fatto in tempo a diventare tali, per la prematura scomparsa. Hanno aiutato a scoprire il valore del rispetto e della cura della vita: del malato, delle persone fragili e di quanti li hanno sostenuti e li accompagnano.

Santa Rita. Il rosario, da lunedì a venerdì, si recita in chiesa di San Antonio alle 17 e in parrocchiale alle 18. La comunità di Santa Rita ha la consuetudine di raccogliersi davanti all’immagine della ’Regina per la Pace’, come sottolinea il parroco don Livio, per invocare il dono della pace nel mondo, riconoscenti del fatto che la Madonna aveva protetto i cittadini portogruaresi durante la guerra del 1940-45. Tutt’ora la recita del rosario è segnata dalla sofferta e pressante preghiera per la pace.
Anche il cammino per le celebrazioni in onore di Santa Rita, patrona della comunità, è affidato all’accompagnamento di Maria. Si celebra con solennità da martedì 21 a domenica 26 maggio, secondo il programma che verrà ripreso la prossima settimana e che prevede anche la presenza del Vescovo diocesano Giuseppe Pellegrini, domenica 26 maggio, al canto dei Vespri e alla processione delle 17.

Beata Maria Vergine Regina. Nel mese di maggio il parroco don Andrea incoraggia la recita del rosario in famiglia. Oppure in parrocchia alle 17.50. Inoltre, nei cinque mercoledì del mese, per rinsaldare il senso di appartenenza alla comunità, viene recitato nel parchetto dell’oratorio alle 20.30 animato come da seguente calendario: il 1°: gruppi dei bambini di seconda e terza elementare; l’8: con i gruppi di quarta elementare; il 15: quinta elementare; il 22: gruppi delle medie; il 29: conclusione festosa, con la recita del rosario nel piazzale della chiesa, presenti tutti i gruppi del catechismo, con catechisti, genitori e nonni. Al termine ci sarà una sorpresa. Se alcune famiglie sono disponibili alla recita del rosario nella propria via o cortile, lo possono segnalare in parrocchia.
Sotto il manto di Maria verranno posti anche i fidanzati della parrocchia e del portogruarese, che in settembre inizieranno il cammino formativo, con incontri settimanali - per informazioni telefonare al 339.1215378.

CONCORDIA U.P.
Il rosario si recita a Paludetto il martedì e giovedì, alle 17; a Cavanella il lunedì e giovedì, alle 17.30; in Tavella tutti i giorni alle 20.30; al Capitello di San Antonio dal lunedì al venerdì alle 20.30; al Sacello dei Santi Martiri tutti i giorni alle 14.30; al Capitello del Sacro Cuore: il lunedì, mercoledì e venerdì alle 14.30; alla Chiesa di Loncon: il venerdì alle 17.30.
Sindacale: alla parrocchiale: lunedì, martedì, giovedì e venerdì alle 20.30; il mercoledì sera si recita nelle vie, indicate di volta in volta.
Teson: alla parrocchiale: il martedì sera si recita nelle vie, indicate di volta in volta; a Mazzolada, presso le ex-scuole elementari, il martedì e venerdì alle 18; alla chiesetta di Maria Bambina il lunedì e giovedì alle 15.
Si recita inoltre lungo le vie, alle 20.30, come da programma riportato sul ’Canta Cammina’. Quanti desiderano inserirsi nel progetto mariano, possono telefonare la disponibilità al 0421.270269 (al mattino).
Sotto il manto di Maria verranno posti anche i ragazzi che si accostano per la prima volta all’eucaristia, in cattedrale, sabato 4 maggio alle 17.00 e domenica 5, alle 11.15; e domenica 12 alle 11.15. Così pure i fedeli che lunedì 1 maggio partecipano alla festa patronale, nella parrocchia di San Giuseppe lavoratore, a Sindacale, con la messa alle 10, con alcune prime comunioni e cresime; la processione e la benedizione degli automezzi e la benedizione e inaugurazione delle nuove vetrate, dedicate al tema dei Sacramenti. Venerdì 3 maggio, in cattedrale, c’è un incontro dedicato ai genitori con bambini di prima comunione.

FOSSALTA DI P. In parrocchia San Zenone a maggio il rosario si recita alle 20 fino al 10 in chiesa, poi itinerante (vedi sito parrocchia). In caso di maltempo, quel giorno, il rosario viene recitato in chiesa. Quanti non possono partecipare, sono invitati, da casa propria, spiritualmente, ad unirsi alla comunità.
Vengono posti sotto il manto di Maria anche i bimbi che domenica 5 maggio ore 11 si accostano per la prima volta all’eucaristia; e il gruppo di adolescenti che domenica 19 maggio alle 11 ricevono il sacramento della confermazione.
La Caritas parrocchiale raccoglie generi alimentari di prima necessità, sabato 4 maggio in canonica, ore 10-12.
Domenica 26 maggio, il comitato genitori della Scuola materna parrocchiale, organizza la distribuzione delle torte, fuori dalla chiesa, al termine delle messe.
Mercoledì 31, la chiusura del mese mariano prevede la celebrazione della messa nella chiesa parrocchiale alle 20. Mentre i fanciulli della Scuola dell’infanzia parrocchiale ’L. Zannier’ festeggiano la conclusione dell’anno, con la messa alle 17.45; segue un concerto; la consegna dei diplomi e un brindisi condiviso, con le rispettive famiglie.

SAN MICHELE AL T. Nel mese di maggio viene proposta la recita itinerante del rosario, alle 19, presso i vari capitelli che impreziosiscono la devozione popolare dei fedeli. Nel foglio parrocchiale vengono indicati i rispettivi giorni, per la pratica mariana.
Sabato 4, alle 14,30 sono attese in parrocchiale tutte le classi del catechismo, con le catechiste e le famiglie. Al termine: la lettura dell’atto di affido dei protagonisti, alla Beata Verine Maria.
In parrocchia ci sono i seguenti capitelli: a San Michele vecchio (via Don Bosco); quello della Madonna dell’Acqua (via Fermi); di Sant’Anna; del "Signorut" (via Marango); della Casa di riposo Ida Zorutti; dell’Asilo (dedicato a Maria Ausiliatrice); della chiesetta di San Filippo Neri.
Venerdì 31, ci sarà l’appuntamento in parrocchiale col tradizionale dono dei fiori, in onore della Madonna della Salute, presenti le classi del catechismo. L’iniziativa, così articolata, è giunta al quarto anno, con una larga adesione di fedeli.

CINTO C. A San Biagio, il rosario si recita alle 20 tutti i giorni, tranne il sabato. Alla Madonna Persiana: alle 20; a Sant’Antonio: dal lunedì al sabato alle 19; alla Concezione: dal lunedì al venerdì, alle 20. Presso la famiglia Coltro (in via Torino) il martedì e giovedì alle 20.

LISON. Alle ore 19: domenica 5 in via Caduti; lunedì 13 da Munaretto; domenica 19 al Bar Lison; domenica 26 in via Canne Viole.

PRADIPOZZO. In Cimitero alle 20.30 tutti i lunedì. I vari mercoledì, alle 20.30, nelle seguenti località: 8: in via Martiri di Marcinelle; 15: in via Fornace; 22: via San Biagio; 29: alla Pesa di via Caseratte, con tutte le classi del catechismo, a chiusura dell’anno formativo.

Settimo. In chiesa, dal lunedì al venerdì ore 20.

SUMMAGA. In Abbazia, il sabato alle 17.30, come pure dopo le messe feriali. In via Noiare, i martedì ore 16; a San Padre Pio, i mercoledì, alle 17. Alla Madonna della Pace, i mercoledì, alle 18. A Santa Elisabetta i giovedì, alle 18.

a preghiera del Rosario è una ’Via’ concreta, personale e della famiglia, per vivere con Gesù, per rimanere con lui e la Madre sua, in serena compagnia. È preghiera contemplativa. Consente di immergersi nella vita di Gesù. È preghiera che si alimenta ai misteri della vita del ’Maestro’ e nello stesso tempo chiede un aiuto, un’intercessione, alla Madre sua. Chiede a Lei di raccontarci i ricordi di Lui, impressi nel suo cuore. Ella, con la preghiera del Rosario, ci richiama all’essenziale: ’Fate quello che vi dirà!’ (Giovanni 2,5).
Il rosario può essere definito la ’preghiera di Gesù’ tipica del mondo occidentale. È, secondo le nostre caratteristiche, più ricca di parole. Gli ’Orientali’, più mistici, riescono a concentrarsi su poche parole. In Oriente, la ’preghiera di Gesù’ è ripetitiva, ma esprime la concentrazione del cuore. Il Rosario esprime l’arte della preghiera dell’Occidente, sperimentata nei secoli, da tanta parte del popolo cristiano.
Il Rosario è meditazione del mistero dell’amore. È impregnare di Cristo la propria vita e il mondo: ’Per me il vivere è Cristo’ dice Paolo (Filippesi 1,21). Il Rosario è catena d’amore che unisce tutti coloro che amano Gesù e Maria. Di quanti vivono all’unisono con la Chiesa. I grani del Rosario rappresentano gli anelli tra Dio e gli uomini. Il Rosario è forza d’amore e protezione contro il male, un annuncio di pace.
La preghiera, come insegna la Chiesa, ha una potenza positiva, per la salute psichica e fisica della persona; ne aumenta le difese; rasserena; mette il cuore in pace, con Dio e con i fratelli. Potrebbe ridiventare il colloquio abituale con Maria, per un motivo in più: per mantenere la salute fisica e psichica, per recuperarla. Queste sono alcune ’motivazioni’, a sostegno della pratica del ’fioretto’ nel mese di maggio.

PORTOGRUARO
Sant’Andrea e Sant’Agnese. Il rosario si recita ogni giorno, dal lunedì al venerdì, alle 18 in Chiesa San Giovanni, prima della messa delle 18.30. Dal lunedì al venerdì, alle 20, anche nella chiesetta di Santa Elisabetta - parrocchia di Sant’Agnese.
Venerdì 31 maggio è prevista la chiusura del mese mariano e dell’anno catechistico, alle 20.45, con la recita del ’Rosario meditato’ in Duomo. Segue la processione ’aux flambeaux’ fino all’Oratorio, con l’affido a Maria di tutte le attività estive; con la consegna della maglietta del Grest ai nuovi animatori, con momenti di animazione e col gelato per tutti, offerto dalla parrocchia.
Vengono posti sotto il manto di Maria anche i ragazzi e ragazze che si accosteranno per la prima volta all’eucaristia, circondati dalle rispettive famiglie e catechiste, col parroco don Giuseppe. Così pure gli adolescenti e giovani che riceveranno la conferma del dono dello Spirito Santo, col sacramento della cresima. L’intercessione di Maria viene invocata anche sui volontari che si stanno impegnando nel servizio di solidarietà, a favore delle famiglie e di quanti si trovano in situazioni di difficoltà. E’ stato infatti riaperto il Centro di Ascolto Caritas con ’vecchi’ e nuovi volontari. Al proposito, la ’Caritas Diocesana’ ha già tenuto degli incontri di formazione. La sede del servizio Caritas è in Oratorio San Pio X - il mercoledì 9-12 e 15-18.

San Nicolò. Da mercoledì 2 maggio, il rosario si recita in chiesa alle 17.30, dal lunedì al sabato.
Sotto il manto di Maria vengono posti in particolare i bimbi accolti nella comunità col battesimo; le nuove coppie sposi; il gruppo di 3^ elementare che sabato 11, alle 14.30, si accosta per la prima volta alla confessione; quanti, domenica 12, parteciperanno alla ’Festa della Mamma’; i gruppi della catechesi, che domenica 19 maggio, concludono l’anno catechistico, nella messa delle 11; gli adolescenti e giovani che domenica 26 maggio, alle 11, riceveranno la conferma del dono dello Spirito Santo con la cresima, accompagnati dalle catechiste, con don Elvio; dai padrini, dai genitori e dalla comunità; i ragazzi che domenica 2 giugno si accosteranno per la prima volta all’eucaristia, nella messa delle 11; i fanciulli della Scuola parrocchiale dell’Infanzia che domenica 9 giugno, concludono l’anno, con la messa nel prato della medesima scuola (ore 11). Ma sotto il manto di Maria vengono posti anche gli ’anziani’ e quanti non hanno fatto in tempo a diventare tali, per la prematura scomparsa. Hanno aiutato a scoprire il valore del rispetto e della cura della vita: del malato, delle persone fragili e di quanti li hanno sostenuti e li accompagnano.

Santa Rita. Il rosario, da lunedì a venerdì, si recita in chiesa di San Antonio alle 17 e in parrocchiale alle 18. La comunità di Santa Rita ha la consuetudine di raccogliersi davanti all’immagine della ’Regina per la Pace’, come sottolinea il parroco don Livio, per invocare il dono della pace nel mondo, riconoscenti del fatto che la Madonna aveva protetto i cittadini portogruaresi durante la guerra del 1940-45. Tutt’ora la recita del rosario è segnata dalla sofferta e pressante preghiera per la pace.
Anche il cammino per le celebrazioni in onore di Santa Rita, patrona della comunità, è affidato all’accompagnamento di Maria. Si celebra con solennità da martedì 21 a domenica 26 maggio, secondo il programma che verrà ripreso la prossima settimana e che prevede anche la presenza del Vescovo diocesano Giuseppe Pellegrini, domenica 26 maggio, al canto dei Vespri e alla processione delle 17.

Beata Maria Vergine Regina. Nel mese di maggio il parroco don Andrea incoraggia la recita del rosario in famiglia. Oppure in parrocchia alle 17.50. Inoltre, nei cinque mercoledì del mese, per rinsaldare il senso di appartenenza alla comunità, viene recitato nel parchetto dell’oratorio alle 20.30 animato come da seguente calendario: il 1°: gruppi dei bambini di seconda e terza elementare; l’8: con i gruppi di quarta elementare; il 15: quinta elementare; il 22: gruppi delle medie; il 29: conclusione festosa, con la recita del rosario nel piazzale della chiesa, presenti tutti i gruppi del catechismo, con catechisti, genitori e nonni. Al termine ci sarà una sorpresa. Se alcune famiglie sono disponibili alla recita del rosario nella propria via o cortile, lo possono segnalare in parrocchia.
Sotto il manto di Maria verranno posti anche i fidanzati della parrocchia e del portogruarese, che in settembre inizieranno il cammino formativo, con incontri settimanali - per informazioni telefonare al 339.1215378.

CONCORDIA U.P.
Il rosario si recita a Paludetto il martedì e giovedì, alle 17; a Cavanella il lunedì e giovedì, alle 17.30; in Tavella tutti i giorni alle 20.30; al Capitello di San Antonio dal lunedì al venerdì alle 20.30; al Sacello dei Santi Martiri tutti i giorni alle 14.30; al Capitello del Sacro Cuore: il lunedì, mercoledì e venerdì alle 14.30; alla Chiesa di Loncon: il venerdì alle 17.30.
Sindacale: alla parrocchiale: lunedì, martedì, giovedì e venerdì alle 20.30; il mercoledì sera si recita nelle vie, indicate di volta in volta.
Teson: alla parrocchiale: il martedì sera si recita nelle vie, indicate di volta in volta; a Mazzolada, presso le ex-scuole elementari, il martedì e venerdì alle 18; alla chiesetta di Maria Bambina il lunedì e giovedì alle 15.
Si recita inoltre lungo le vie, alle 20.30, come da programma riportato sul ’Canta Cammina’. Quanti desiderano inserirsi nel progetto mariano, possono telefonare la disponibilità al 0421.270269 (al mattino).
Sotto il manto di Maria verranno posti anche i ragazzi che si accostano per la prima volta all’eucaristia, in cattedrale, sabato 4 maggio alle 17.00 e domenica 5, alle 11.15; e domenica 12 alle 11.15. Così pure i fedeli che lunedì 1 maggio partecipano alla festa patronale, nella parrocchia di San Giuseppe lavoratore, a Sindacale, con la messa alle 10, con alcune prime comunioni e cresime; la processione e la benedizione degli automezzi e la benedizione e inaugurazione delle nuove vetrate, dedicate al tema dei Sacramenti. Venerdì 3 maggio, in cattedrale, c’è un incontro dedicato ai genitori con bambini di prima comunione.

FOSSALTA DI P. In parrocchia San Zenone a maggio il rosario si recita alle 20 fino al 10 in chiesa, poi itinerante (vedi sito parrocchia). In caso di maltempo, quel giorno, il rosario viene recitato in chiesa. Quanti non possono partecipare, sono invitati, da casa propria, spiritualmente, ad unirsi alla comunità.
Vengono posti sotto il manto di Maria anche i bimbi che domenica 5 maggio ore 11 si accostano per la prima volta all’eucaristia; e il gruppo di adolescenti che domenica 19 maggio alle 11 ricevono il sacramento della confermazione.
La Caritas parrocchiale raccoglie generi alimentari di prima necessità, sabato 4 maggio in canonica, ore 10-12.
Domenica 26 maggio, il comitato genitori della Scuola materna parrocchiale, organizza la distribuzione delle torte, fuori dalla chiesa, al termine delle messe.
Mercoledì 31, la chiusura del mese mariano prevede la celebrazione della messa nella chiesa parrocchiale alle 20. Mentre i fanciulli della Scuola dell’infanzia parrocchiale ’L. Zannier’ festeggiano la conclusione dell’anno, con la messa alle 17.45; segue un concerto; la consegna dei diplomi e un brindisi condiviso, con le rispettive famiglie.

SAN MICHELE AL T. Nel mese di maggio viene proposta la recita itinerante del rosario, alle 19, presso i vari capitelli che impreziosiscono la devozione popolare dei fedeli. Nel foglio parrocchiale vengono indicati i rispettivi giorni, per la pratica mariana.
Sabato 4, alle 14,30 sono attese in parrocchiale tutte le classi del catechismo, con le catechiste e le famiglie. Al termine: la lettura dell’atto di affido dei protagonisti, alla Beata Verine Maria.
In parrocchia ci sono i seguenti capitelli: a San Michele vecchio (via Don Bosco); quello della Madonna dell’Acqua (via Fermi); di Sant’Anna; del "Signorut" (via Marango); della Casa di riposo Ida Zorutti; dell’Asilo (dedicato a Maria Ausiliatrice); della chiesetta di San Filippo Neri.
Venerdì 31, ci sarà l’appuntamento in parrocchiale col tradizionale dono dei fiori, in onore della Madonna della Salute, presenti le classi del catechismo. L’iniziativa, così articolata, è giunta al quarto anno, con una larga adesione di fedeli.

CINTO C. A San Biagio, il rosario si recita alle 20 tutti i giorni, tranne il sabato. Alla Madonna Persiana: alle 20; a Sant’Antonio: dal lunedì al sabato alle 19; alla Concezione: dal lunedì al venerdì, alle 20. Presso la famiglia Coltro (in via Torino) il martedì e giovedì alle 20.

LISON. Alle ore 19: domenica 5 in via Caduti; lunedì 13 da Munaretto; domenica 19 al Bar Lison; domenica 26 in via Canne Viole.

PRADIPOZZO. In Cimitero alle 20.30 tutti i lunedì. I vari mercoledì, alle 20.30, nelle seguenti località: 8: in via Martiri di Marcinelle; 15: in via Fornace; 22: via San Biagio; 29: alla Pesa di via Caseratte, con tutte le classi del catechismo, a chiusura dell’anno formativo.

Settimo. In chiesa, dal lunedì al venerdì ore 20.

SUMMAGA. In Abbazia, il sabato alle 17.30, come pure dopo le messe feriali. In via Noiare, i martedì ore 16; a San Padre Pio, i mercoledì, alle 17. Alla Madonna della Pace, i mercoledì, alle 18. A Santa Elisabetta i giovedì, alle 18.

Leo Collin

Maggio mese del rosario: Portogruaro e portogruarese
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento