Pordenone
stampa

Sigillo della città a Sami Modiano

Pordenone, giovedì 18 maggio in sala consiliare: sigillo della città a Sami Modiano, nato a Rodi nel 1930, è un deportato italiano ebreo superstite dell'Olocausto e sopravvissuto ad Auschwitz.

Parole chiave: Olocausto (1), Testimoni (1), Aladura (1)
Sigillo della città a Sami Modiano

Giovedì 17 maggio alle 12.30 nella sala consiliare del Comune di Pordenone, l’assessore alla cultura Pietro Tropeano consegna il Sigillo della città a Sami Modiano di 88 anni, uno degli ultimi sopravvissuti di Auschwitz-Birkenau. di quella esperienza ha cominciato tardi a parlare ma ora racconta vicende angoscianti che ancora lo turbano. Una frase: "Quel giorno ho perso la mia innocenza. Quella mattina mi ero svegliato come un bambino. La notte mi addormentai come un ebreo". Sami Modiano è ospite dell’Associazione Aladura che, a conclusione del programma “Pordenone e la Memoria” ha promosso l’incontro “La mia vita ad Auscheitz- Birkenau” in cui racconta le sue esperienze. A. mattino l'incontro con gli studenti ha visto 2800 prenotazioni (palazzetto dello Sport di via Interna).

Sigillo della città a Sami Modiano
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento