Friuli Occidentale
stampa

Panorami poetici a Spilimbergo

Si tiene al parco della Parco della Chiesetta di Santa Cecilia e in piazza Duomo, sabato 1 giugno dalle 9.30 alle 20, la prima edizione di Panorami poetici

Parole chiave: Poesia (10), Spilimbergo (6)
Panorami poetici a Spilimbergo

 

Per il primo anno la Pro Spilimbergo e la Samuele Editore propongono il Festival Panorami Poetici. Un’intera giornata dedicata all’Arte e alla Poesia con mostre, conferenze, contest, incontri con autori, letture, con 29 autori e artisti tra cui (tra gli altri): Paolo Lagazzi, Umberto Piersanti, Aldo Tollini, Giacomo Vit, Rachel Slade, Sandro Pecchiari, Luca Cenisi, Aldo Colonnello, Anna Vallerugo, Antonio Nazzaro. Il tutto nello stupendo sfondo del parco della Chiesetta di Santa Cecilia e presso la Piazza Duomo di Spilimbergo (Pn).

La Chiesetta di Santa Cecilia di Spilimbergo è documentata fin dal 3 dicembre 1271 (13 anni prima della costruzione del Duomo) ma la sua costruzione pare risalga al 900 d.C. Piccolo edificio ad aula rettangolare (un tempo absidata) presenta una porta d’ingresso del 1506 di semplicissima fattura e all’interno alcuni affreschi trecenteschi le cui tracce affiorano tra gli intonaci restaurati di recente. Ci sono una Madonna con Bambino, Santa Maria Maddalena, Santa Cecilia, l’Annunciazione e altri ornamenti. La Pala di Santa Cecilia è opera di Gasparo Narvesa ed è datata 1595. Attorno al 1500 la chiesa, perduta la sua funzione, venne adibita a cella mortuaria e ne venne demolita l’abside. Il campanile venne abbattuto invece nella seconda metà dell’Ottocento. L’intera chiesetta fu ristrutturata alla fine degli anni ’70 e attualmente è utilizzata per eventi culturali. A lato della Chiesetta e dietro il Duomo un parco che guarda il Castello. 

All’interno della Chiesetta verrà allestita l’installazione dell’artista Rachel Slade dal titolo In Camera Caritatis che, in linea con l’ambiente scelto, proporrà un’elaborazione artistica del concetto di Tzimtzum ebraico attraverso un gruppo di 108 pezzi composti da varie tipologie di gesso (marmo, ceramica, etc) racchiusi in strisce di stoffa e modellati in forme contorte, ritratte su se stesse, per uno spazio aperto alla ricerca di sé e della propria naturalità. Lo Tzimtzum è un concetto ebraico che vede la creazione dell’esistente come ritrazione di Dio e allo stesso tempo come presenza di Dio in tutto. Paradosso che entra nella prospettiva artistica come proposta di una maggiore ricerca, comunicazione e allineamento con la natura dell’uomo e del mondo in cui vive. L'installazione prende il nome dalla nota locuzione latina In camera caritatise segue il suo significato letterale di nella camera della carità, dell'amore, nella forma di un messaggio umano e preverbale di riconciliazione, di riscoperta. 

La seconda mostra personale verrà allestita presso la quadreria della pro Spilimbergo e porterà le opere della milanese Daniela Tomerini sotto il titolo Una vela lontana. Segni nel vento, a cura di Paolo Lagazzi. Una mostra fortemente incentrata e correlata alla Conferenza sugli Haiku che proporrà disegni dell’artista e poetessa milanese che interpretano le tradizionali poesie giapponesi. “Dietro l’opera di Daniela Tomerini – afferma Lagazzi in un suo scritto – brilla uno spirito zen che non coltiva alcuna ambizione filosofica. Una vibrazione di fondo che illumina la pittura di Daniela sia nella sua versione “astratta”, nata da un personale ripensamento dello shodô(la via giapponese della calligrafia), sia nella figura-leitmotiv del Messaggero Celeste. Essere wabisignifica molte cose per Daniela, ma anzitutto questo: riuscire a captare i soffi sottili e segreti, le scintille epifaniche, le onde energetiche che circolano anche tra i luoghi e gli attimi più inappariscenti mettendo in comunicazione la terra e il cielo, i corpi e i sogni, il visibile e l’invisibile”.

Panorami poetici a Spilimbergo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento