Cultura e Spettacoli
stampa

Nuova mostra alla Sagittaria

Sabato 17 marzo viene inaugurata la 455^ mostra d’arte. Titolo "Dipinti disegni sculture - opere dalla Fondazione Concordia sette". La mostra propone opere che sono state donate alla Fondazione dagli artisti o dai loro famigliari.

Parole chiave: Casa Studente (2), Galleria (1), Sagittaria (1), Mostra (32), Zanussi (3)
Nuova mostra alla Sagittaria

  Dopo il grande successo della mostra "Zuccheri & Zuccheri", allestita alla Galleria Sagittaria presso il Centro Culturale A. Zanussi di via Concordia 7 in Pordenone e prolungata fino al 3 marzo, sabato 17 marzo sarà inaugurata la 455^ mostra d’arte. Titolo "Dipinti disegni sculture - opere dalla Fondazione Concordia sette".
La mostra propone opere che sono state donate alla Fondazione dagli artisti o dai loro famigliari.
Saranno opere di Ugo Canci Magnano, Giovanni Cesca, Genesio De Gottardo, Paolo Figar, Luigi Molinis, Claudio Mrakic, Renzo Tubaro, Giorgio Valvassori, Carmelo Zotti, Luigi Zuccheri. Una delle ultime donazioni è proprio il grande Nido (2009) di Giorgio Valvassori, artista goriziano, ben noto in regione e in ambito europeo. Opera alta tre metri e larga due, struttura in legno "che incarna una specie di fantasia matematica". Nel 2011, scrive Giancarlo Pauletto, veniva pubblicato l’ampio volume intitolato "La collezione Concordia 7. Arte della storia del Centro Culturale Casa Antonio Zanussi di Pordenone", il grosso volume comprendeva ben 350 opere allogate presso la Fondazione, costituitasi nel 2010, per conservare le tante opere di vario genere che fin dal lontano 1966, quando si è costituita la Sagittaria, gli artisti avevano donato alla galleria. Altre opere erano state documentate nei decenni precedenti e altre lo saranno dopo il 2011. Il catalogo che accompagna la nuova mostra è un’altra documentazione di circa una trentina di opere di pittura scultura e grafica, donate in tempi più recenti ed esposte in mostra. Gli autori sono quelli citati. Ci soffermiamo su sette pitture di Genesio De Gottardo, di Maron di Brugnera, pittore di tanti angoli campestri, due paesaggi liventini di scuola veneta, "sorta di eden", scrive ancora Pauletto, luoghi di contemplazione e meditazione. Di De Gottardo anche lievi nature morte. Tutti gli artisti citati hanno esposto alla Sagittaria in personali o collettive. Ora è la volta di un ulteriore omaggio alla oro generosità.
INFO: La mostra sarà aperta fino al 12 maggio. Orario: da martedì a domenica dalle 16 alle 19.
Maria Luisa Gaspardo Agosti

Nuova mostra alla Sagittaria
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento