Cultura e Spettacoli
stampa

Marco Paolini al Verdi di Pordenone per tre giorni

Venerdì 14, sabato 15 e domenica 16 dicembre: Paolini e Le avventure del Numero Primo.

Parole chiave: Paolini (1), Teatro (11), Pordenone (168)
Marco Paolini al Verdi di Pordenone per tre giorni

  La stagione teatrale propone per venerdì 14 e sabato 15 (ore 20,45) e domenica 16 dicembre (ore 16) Le avventure di Numero Primo di Marco Paolini e Gianfranco Bettin, con Marco Paolini, immagini e scenografia di Antonio Panzuto, musiche registrate composte ed eseguite da Stefano Nanni con Mario Brunello al cello e il Coro Giovanile Città di Thiene.
Qual è il nostro rapporto con l’evoluzione delle tecnologie? Quanto tempo della nostra vita esse occupano? Quanto ci interessa sapere di loro? Quali domande ci poniamo a proposito del ritmo di adeguamento che ci impongono per stare al loro passo? Quanto sottile è il confine tra intelligenza biologica e quella artificiale? C’è una destinazione di tutto questo movimento? Numero Primo è un esperimento di fantascienza narrata a teatro, ma che agli autori non piace chiamarla così.
Numero Primo è una storia che racconta di un futuro probabile fatto di cose, di bestie e di umani rimescolati insieme come si fa con le carte prima di giocare.
Numero Primo è anche il soprannome del protagonista, figlio di Ettore e di madre incerta. Un racconto avvincente che riesce ad attraversare registri diversi, sempre venati di grande ironia e Marco Paolini, ancora una volta, si conferma autore e attore di grande capacità.
Domenica 16 dicembre, alle 11 nel Ridotto del Teatro, Marco Paolini incontra il pubblico in dialogo con il giornalista Lorenzo Marchiori de "Il Gazzettino".

Marco Paolini al Verdi di Pordenone per tre giorni
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento