IL POPOLO - settimanale della Diocesi di Concordia -Pordenone
on line
 Home Page   Portogruaro   Missione miracolo di Sembé, suor Rita torna in Africa 
Missione miracolo di Sembé, suor Rita torna in Africa   versione testuale
La religiosa opera nella Repubblica del Congo tra i pigmei Bakà: «I più poveri dei poveri»
"Il Centro Sanitario e tre scuole sono le nostre principali strutture sociali al servizio dei pigmei Bakà". Sono parole di suor Rita Panzarin, la missionaria originaria di Annone Veneto, appartenente  alle "Francescane Missionarie del Sacro Cuore" di Gemona, che opera in Africa da oltre 40 anni. Dal 1995 gli è stata affidata la guida della missione cattolica di Sembé, dove è coadiuvata da tre consorelle africane. I missionari maschi non erano riusciti a resistere a lungo in questa località molto isolata, quasi priva di vie di comunicazione, circondata dalla foresta equatoriale: siamo nella Repubblica del Congo (capitale Brazzaville), dipartimento del Sangha, diocesi di Ouesso, ai confini con il Gabon ed il Camerun.
PIU’ POVERI DEI POVERI
I pigmei Bakà sono seminomadi; vivono nella foresta con la raccolta dei frutti che la natura offre loro e di caccia; abitano in piccoli villaggi di capanne di foglie a forma di igloo. La loro popolazione è stimata in circa 25.000 persone sparse in un territorio di 80 Km di raggio attorno al centro di Sembé. «I pigmei sono i più poveri dei poveri - aggiunge suor Rita - Quando ci inoltriamo nella foresta incontriamo la loro povertà estrema».
Nella missione di Sembé l’evangelizzazione e l’attività pastorale vanno di pari passo con la promozione umana (sanità, scuola, educazione, alimentazione, acqua potabile). Stanno attuando concretamente l’insegnamento dell’enciclica Popolorum Progressio di papa Paolo VI: "Lo sviluppo è il nuovo nome della pace". 
DI NUOVO IN AFRICA Suor Rita da circa due mesi è tornata ad Annone Veneto per ritemprarsi, ospite della sorella e del cognato, ed ora si appresta a tornare in Congo. La comunità parrocchiale le augura buon viaggio di ritorno e si propone di continuare a seguirla nella sua missione. In queste settimane la religiosa ha colto diverse occasioni per aggiornare i compaesani sulla vita di quella che è considerata "la missione miracolo di Sembé", ringraziando quanti la sostengono fattivamente. Le comunità frazionali di Belvedere-Belfiore e di Spadacenta hanno richiesto il suo intervento nelle rispettive feste patronali di San Luigi e di San Pietro. Suor Rita ha raccontato il "miracolo di Sembé" anche ai ragazzi del Grest parrocchiale. La missione ha un’ampia rete internazionale di sostenitori: in Italia (Gemona, Riva del Garda, Trento, Parma, Bergamo, Firenze, Annone) ed in Svizzera (Canton Ticino).
Antonio Martin
Copyright © 2008 IL POPOLO - Credits