IL POPOLO - settimanale della Diocesi di Concordia -Pordenone
on line
 Home Page   L'Editoriale 
L'Editoriale   versione testuale
Cristiani perseguitati nel mondo: 200 milioni
L'Occidente ha la coscienza sporca proprio sul tema della libertà di coscienza, in particolare religiosa.
Incredibile! Una marcia indietro rispetto alle sue conclamate lotte per i diritti umani? Con malinconia si può rispondere affermativamente. Almeno a guardare la mancanza di discernimento con cui si sostengono i movimenti di liberazione nei Paesi musulmani che spesso finiscono per perseguitare i gruppi religiosi non devoti al Corano. La nostra cultura si indigna per le repressioni in Siria del dittatore Assad. Giustissimo! E’ un massacro inaccettabile. Eppure vi è nella tragedia una seconda tragedia sopportata o quasi dai Paesi liberi: la repressione dei cristiani. Sono il 10% della popolazione su 25 milioni di abitanti. Ora sono in fuga dall’integralismo islamico che va sostituendo il regime di Assad: da una dittatura all’altra, forse ancor più liberticida.
Oltre i confini segnati dal Tigri si estende l’Iraq. Dopo Saddam Hussein le truppe occidentali hanno assistito impotenti ad una cacciata e fuga di massa dei cristiani, oltre 300 mila. Anche qui come in Siria sono stati costretti ad emigrare per porre al riparo famiglie e figli.
Un’altra primavera della libertà mostra accenti preoccupanti anch’essa: in Egitto. I cristiani copti, parte integrante della fertile terra del Nilo, sono esasperati dagli attacchi musulmani. Ormai reagiscono alla violenza con altra violenza; eppure sono le radici storiche del Paese stesso. Senza semplificare troppo si può sostenere che in Egitto come in Siria, in Algeria come in Libia molti, sia tra i cristiani che tra i musulmani, hanno sognato libertà e riforme, mentre i nuovi e prossimi vincitori vanno distruggendo il loro futuro.
Dunque un’antica tradizione cristiana, fonte di equilibrio, avanguardia culturale ed economica nel Medioriente, rischia l’estinzione o una riduzione drastica quanto definitiva. E’ successo anche in Libano, dove il patriarca dei Maroniti visita le sue comunità negli Usa, là rifugiatesi, per chiedere un rientro dei cristiani dopo che più della metà della capitale, Beirut, è passata in mano ai musulmani.
E in Africa cosa sta accadendo? Ingenti problemi si hanno in Nigeria, come dimostrano le cronache di assalti alle chiese tanto cattoliche che protestanti. Tragica è la situazione dei cristiani in Somalia e in Etiopia.
La mappa del rischio include anche alcuni Stati dell’India, pur considerata patria di tolleranza religiosa. Dove l’induismo vede assottigliarsi la sua maggioranza, al suo interno sorgono gruppi estremisti pronti a bruciare case e chiese, a cacciare i cristiani.
E l’Occidente? Dà all’osservatore esterno una impressione palpabile più che maligna: scende in campo per le battaglie dei diritti della libertà quasi sempre quando intravede vantaggi economici o sono messi in pericolo i suoi approvvigionamenti energetici. Insomma appare cinico. Cinismo che si abbina alla sua indifferenza religiosa e alla sua crisi di identità, senza per questo chiedere ad Europa e Stati Uniti di ergersi a gendarmi del mondo. In totale secondo il rapporto sulle libertà religiose del 2010 la persecuzione dei cristiani nel mondo raggiunge ben 50 Stati e 200 milioni di cristiani.
Dove non esiste libertà religiosa, non esiste libertà democratica.
  • Tra il mistero e i protocolli
    Simonetta Venturin
  • Il Bambinello vero e quello di plastica
    Simonetta Venturin
  • Mani alzate e piume d'angelo
    Simonetta Venturin
  • Dai tetti e alla vostra porta
    Simonetta Venturin
  • Le intelligenze contro le bombe
    Simonetta Venturin
  • Le intelligenze contro le bombe
    Simonetta Venturin
  • Un rispetto ad ampio raggio
    Simonetta Venturin
  • Le poltrone a casa e i cuori nel mondo
    Simonetta Venturin
  • Le poltrone a casa e i cuori nel mondo
    Simonetta Venturin
  • Servire e non servirsene
    Simonetta Venturin
  • Il sole oltre le nuvole
    Simonetta Venturin
  • Il sole oltre le nuvole
  • La paura nell'urna
    Simonetta Venturin
  • Dalle ramazze alla sublime fratellanza
    Simonetta Venturin
  • Scuola e Cura della persona
    Giovanni Mauro Dalla Torre
  • Il Libro e i libri
    Simonetta Venturin
  • Nelle case e nei cuori
    * Giuseppe Pellegrini, vescovo
  • Noi turisti di noi
    Simonetta Venturin
  • Morire social
    Simonetta Venturin
  • Una prolunga che uccide
    Simonetta Venturin
  •  [avanti >>]
    stampa questa pagina segnala questa pagina